“L’assurda campagna di vaccinazione dei bambini e dei giovani”

I dati VAERS lo confermano. E’ ormai chiaro che il vaccinato si infetta e trasmette il virus Sars-CoV-2, pertanto vaccinare i bambini sani ed esenti da rischi di sviluppare la Covid grave “per proteggere i nonni” è una sciocchezza. La somministrazione di questi sieri sperimentali nelle sottopopolazioni esenti da rischi comporta due effetti negativi maggiori: 1. si espongono persone sane al rischio di EA anche molto gravi. 2. si impedisce lo sviluppo di un’immunità naturale di gruppo o di popolazione (“cd di gregge”) perché con il vaccino s’impone la produzione prevalente di IgG ma non di IGA (immunità di superficie delle mucose che impediscono la replicazione del virus/Immunità sterilizzante).

10 commenti su ““L’assurda campagna di vaccinazione dei bambini e dei giovani”

  1. Mi mancava la tua costante e preziosa informazione. Che tristezza sapere che molti adolescenti sono stati vaccinati. Che Dio li protegga e preghiamo che le schiere per ora sparute dei “resistenti” aumentino sempre di più.

  2. Grazie Leonardo per tenerci aggiornati su questo fronte e per la tua riflessione. Vedo figli di amici e parenti, bambini e adolescenti sani e forti, vaccinati con più dosi, al pari di ottantenni fragili. Mi domando come ciò sia stato possibile e penso che questa sia una ‘psicopandemia’. La gente prima di acquistare un’auto s’informa accuratamente, legge riviste specializzate e gira per decine di autosaloni, ma per decidere della vaccinazione dei figli si è ingenuamente affidata alla propaganda televisiva a senso unico. Sulle scelte hanno pesato anche i ricatti: lo spauracchio della didattica a distanza, utilizzato come arma di ricatto e l’obbligo del green pass sui mezzi di trasporto pubblici e per praticare sport. Nella fascia d’età 10-14 anni, ho visto notevolmente aumentare il numero dei contagi dal periodo in cui sono iniziate le somministrazioni, in special modo quelle 5-11 anni. I conflitti d’interesse sono enormi e purtroppo ho modo di ritenere che un bambino di 10 anni, mio concittadino e alunno dell’Istituto Comprensivo in cui insegno, affetto da alcune patologie, sia stato usato come vittima sacrificale, lasciato morire di Covid19, se non addirittura fatto morire, per suscitare scalpore e indurre le madri a correre a vaccinare i propri figli in massa. Quanto accaduto ha avuto inizio poco dopo che le notizie di una fase d’arresto nelle vaccinazioni nella fascia d’età del bimbo, mentre il tragico epilogo è stato l’11 febbraio 2022. I sospetti si fondano su queste evidenze: un dirigente dell’ospedale in cui il bimbo è stato fatto ricoverare, a capo del CTS, ha documentati conflitti d’interesse con le case farmaceutiche produttrici di vaccini e ha pubblicamente osteggiato le alternative terapeutiche disponibili; la cittadina, Pomezia, ha una popolazione ‘giovane’ rispetto ad altri centri urbani e quindi la notizia ha suscitato particolare emozione e risonanza; il bambino, Francesco, aveva vissuto i primi due anni di pandemia frequentando regolarmente la scuola, senza contrarre il virus e senza conseguenze per la sua pur fragile salute, il tragico epilogo ha coinciso con la somministrazione dei vaccini per la sua fascia d’età.

  3. Grazie Leonardo, per le informazioni che condividi con noi. Nonostante sia ormai chiaro che questi CD vaccini sia nocivi per tutti, in particolar modo per i bambini il governo ed il ministro Speranza continuano imperterriti a divulgare menzogne spaventando la popolazione.

  4. Carissimo Leonardo, grazie per le continue informazioni che ci fornisci. I dati che riporti fanno inorridire. Qui il problema non è più che non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire. Si dà per scontato oramai che sappiano esattamente quale crimine stanno perpetrando. Hanno ricattato gli adolescenti inculcando loro la formula:” Il vaccino “fa bene” ti consente di condurre una vita normale, andare a scuola, prendere l’autobus, frequentare luoghi di ritrovo, viaggiare etc. Sconvolge che ancora oggi ci siano medici di famiglia che nonostante i già presenti e verificati effetti avversi, con conseguenze più o meno gravi, si oppongano in modo violento e non giustificato verso il paziente che solleva le proprie perplessità. Sconvolge che intere famiglie si siano disgregate in nome di un “siero miracoloso” che di miracoloso non ha nulla. L’unico miracolo è quello di essersi schivati le conseguenze. Sconvolge che a migliaia di medici sospesi non sia stato riconosciuto che con le cure prestate a domicilio abbiano salvato tantissime persone. Direi che con loro hanno fatto di peggio, li hanno messi sotto processo come i peggiori delinquenti. Mi consola che ad oggi solo una minima parte abbia deciso di inocularsi la quarta dose. Spero nel risveglio delle coscienze di qualche medico. Spero. Io cerco di impegnarmi attivamente ogni giorno. Parlo con le persone, a volte sono aggredita verbalmente e malamente per la scelta che ho fatto di non inocularmi il siero sperimentale. Combatto perché è vero che non sono responsabile della situazione in cui mi trovo ma lo divento se non faccio nulla per cambiarla.

  5. Grazie Leonardo, sto facendo pressione su amici che hanno bimbi, ho cercato sul sito VAERS per trovare qualche dettaglio in più del report (vorrei essere inattaccabile, sai benissimo anche tu che siamo visti come quelli contro!). Grazie
    Ivano

  6. Grazie Leonardo per la corretta rappresentazione, la ponderata valutazione e la costruttiva proposta presente nella tua riflessione. I fatti sono fatti e dovrebbero avere una valenza oggettiva, assoluta e universale per tutti, a prescindere dalle loro legittime differenti ideologie, fedi o filosofie di vita. Ma è evidente che chi oggi monopolizza il potere pratica la mistificazione della realtà e persegue una strategia malefica che nuoce alla salute dell’umanità.
    Noi Protagonisti della Casa della Civiltà siamo impegnati a affermare la verità, a promuovere la proposta e a realizzare il bene comune. Con l’aiuto del Signore insieme ce la faremo.
    Magdi Cristiano Allam

  7. Concordo con Leonardo.
    Non ci sono solo i dati VAERS, ma anche studi israeliani, americani e altri che segnalano almeno 25%in più di miocarditi in giovani e giovanissimi peraltro sani ma vaccinati. E si parla ormai di VAR, cioè di reazioni avverse dei c. d. vaccini, ormai cosa nota.
    Solo i soliti governi e singoli assassini continuano a sostenere le solite tesi false su vaccini e reazioni avverse od inventarsi improbabili virus pericolosi o cause improbabili per coprire i danni.
    Spero che finiscano quanto prima in galera. Almeno quando ci sarà una magistratura indipendente degna di questo nome, che rispetti la Costituzione e faccia veramente il suo dovere.

  8. Grazie Leonardo, nonostante ci siano ormai tante informazioni riguardo alla nocività dei vaccini, il governo continua imperterrito nella sua strada, certo del fatto che la magistratura non interverrà. Ormai non nascondono nemmeno piu i loro intrighi, e le persone in larga parte si sono come anestetizzate a questo. È vero però che ora più persone sono diventate consapevoli. Dobbiamo essere gome tante piccole goccie di acqua, che lentamente, senza sosta, finiscono per scalfire la roccia.
    Tiziana Minezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: