2 commenti su “Italiani al voto

  1. Tutto sta dimostrando che oltre a rovesciare tutto con l’assalto al palazzo d’Inverno di zarista memoria,ora e’ piu’ che mai urgente rifare la legge Elettorale, con le preferenze,il quorum,liste aperte con programmi ben costruiti su cui poter scegliere e curriculum degli aspiranti parlamentari, con esperienze amministrative (meglio i Sindaci capaci), che permettano una scelta vera e personale , con parlamentari con vincolo di mandato e stipendi a rimborso sufficienti ma non eccessivi a seconda del merito e impegno di lavoro e incarichi.Niente gruppi misti parlamentari, ma se in disaccordo col proprio gruppo, diano dimissioni motivate e vengano sostituiti da altro candidato di stesso orientamento e zona.
    Le liste poi dovrebbero essere aperte e eletti i piu’ votati e non necessariamente i primi in lista a seconda dei voti.
    Ma tutto cio’ dovrebbe far parte della nostra proposta di ricostruzione di tutto il sistema Italia,come proposto dalla Casa della Civilta’ e da Magdi Presidente,che condividiamo.
    Oggi chi vota cerchi almeno di scegliere movimenti e persone degne fuori dal marciume finora dilagante,che questa dittatura nazi-sanitaria l’hanno sempre combattuta,anche pagando di persona.

  2. Il nostro arguto artista satirico Alex evidenzia il nodo cruciale, l’assenza del voto di preferenza, il fatto che agli elettori viene negato il diritto di scegliere gli eletti. Sono i partiti che decidono chi occuperà i seggi del Parlamento. I cittadini possono solo approvare o meno la scelta dei partiti. Ecco perché viene violata la sovranità del popolo e si conferma lo strapotere della partitocrazia.
    Magdi Cristiano Allam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: