Uniti contro la Bestia

Vedo il G7 in Puglia e mi si stringe il cuore. Non perché si faccia dalle mie parti, vicino a casa mia, ma perché vedo lì raccolto e concentrato intorno a un tavolo l’Occidente euro-atlantico, più l’ospite giapponese. E allora penso tante cose. Per mettere ordine la prendo alla lontana e parto dall’inizio: l’Europa, o […]

Alla riscoperta della Tradizione

Se cercate un riparo dall’orgia dei commenti elettorali, dalle maratone televisive e dalle full immersion europatiche, aggravate dall’imminente g7 che avremo in casa, in Puglia, tra domani e dopodomani, cercatevi una stanza chiusa ma ariosa, con una finestra sul mondo e sul passato, e pensate a una cosa che dista anni luce dal convulso, infinito […]

San Berlinguer, il comunista

Quarant’anni fa come oggi moriva Enrico Berlinguer e la sua santificazione postuma dura ancora. A scanso di equivoci, diciamo prima di tutto una cosa, a chi tende a scordarlo: Berlinguer rimase sempre comunista, fino alla fine. Non liberal, non progressista, comunista. E non “parlava al futuro” come scriveva domenica il Corriere della sera e il […]

Se questa Europa non vi piace…

Il delitto Matteotti e lo sbarco in Normandia sono stati i principali argomenti usati per le elezioni europee contro la destra nazionalista e sovranista, nazifascista e putiniana. Argomenti, come si vede, di stretta attualità e di grande pertinenza, che toccano davvero i veri problemi d’oggi, la minaccia di una guerra mondiale, i disagi degli europei […]

Papa Francesco II

Habemus papam Francesco II. È subentrato al suo omonimo predecessore e spiazza un po’ tutti, in particolare coloro che amavano e coloro che detestavano il papa di prima. E’ decisamente contro l’aborto, che definisce senza mezzi termini un omicidio, è fortemente impegnato nella difesa della famiglia e della natività, condanna l’eutanasia, gli uteri in affitto […]

Matteotti oltre i santini

Da qualche tempo la storia non esiste più, solo Vittime & Santini. O a rovescio Demoni & Carnefici. Mi sarò distratto, ma nel diluvio agiografico per il centenario dell’assassinio di Giacomo Matteotti, non ho letto ricostruzioni storiche basate su ricerche storiografiche. Solo narrazioni didattiche, il Bene e il Male Assoluto. Facciamo una premessa, che sarebbe […]

Il segreto antico del miracolo italiano

Il vero miracolo italiano non è il boom economico tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta del secolo scorso, l’epoca dei boomers e dello sviluppo straordinario di un Paese passato da agricolo e premoderno a industriale e avanzato; invaso dalle fiat e dai frigoriferi, dell’immigrazione a Torino, Milano e Roma, pervaso dalla fiducia e […]

Contro l’Unione europea per il bene dell’Europa

Sono contro l’Europa perché è contro l’Europa. Come, in che senso? Nel senso che il peggior nemico dell’Europa, degli europei e delle nazioni europee è oggi l’Unione Europea. Gioca contro se stessa e fa di tutto per farsi del male, sfigurarsi e sfigurare. Scherza col fuoco della guerra mondiale. Non genera integrazione europea, ma dis-integrazione […]

2 giugno, perché uniti, perché divisi

Nel giorno del suo compleanno repubblicano, una nazione civile e democratica, dove libertà fa rima con dignità, dovrebbe avere in mente soprattutto una cosa: l’amor patrio è il primo valore condiviso di una comunità nazionale e come tale va preservato e alimentato. Ma è anche il luogo in cui, legittimamente, si distinguono e si divaricano le culture […]

Lo sciopero degli Scrittori contro la melonicrazia

E così la Scuola serale di Francoforte è scesa in sciopero contro il governo Meloni. Capitanati da Roberto Saviano, martire virtuale da sempre, Antonio Scurati, martire venerato di una mezza, maldestra censura in tv, Sandro Veronesi e altri, il partito degli Intellettuali ha dichiarato guerra aperta al tremendo regime che prende a melonate i libri, sapendo […]

Chesterton, il riso fa buon santo 

Il 29 maggio di 150 anni fa nasceva a Kensington Gilbert Keith Chesterton, scrittore cattolico e conservatore dalla prosa lieve e giocosa e la corporatura opulenta. Ebbe una vita a suo dire “immeritatamente felice”, sosteneva che la fede del futuro poggerà su una forma più sottile di umorismo. Venne citato da Papa Ratzinger per una sua […]

Da Giambattista Vico a Edward Said e Marcello Veneziani. La mente eroica tramandata nel sud

Dopo Julius Evola tra filosofia e tradizione (1979),  Dante, nostro padre. Il pensatore visionario che fondò l’Italia (2020), e Manzoni. I fiori del bene (2021), il pensatore e romanziere italiano Marcello Veneziani (1955) torna a scavare nelle biografie delle menti più brillanti d’Italia, e con Vico dei miracoli. Vita oscura e tormentata del più grande pensatore italiano (2023) si afferma come custode della memoria […]

Marchesi tra il futile e il dilettevole

Marcello Marchesi è l’anello di congiunzione tra la letteratura e lo spettacolo, tra satira e comicità tramite l’umorismo. Marchesi è il ponte tra Flaiano e Totò, tra Achille Campanile e Walter Chiari, tra Leo Longanesi e Paolo Villaggio. Dopo decenni di silenzio dalla sua morte, nel 1978, ora riaffiora perché sono stati ripubblicati due suoi […]

Dante espulso dalla scuola per non offendere gli islamici

Da tempo giravano intorno, colpivano nei paraggi, cancellavano Chaucher e Shakespeare, Manzoni e Verdi. Ora arriviamo al Vertice, al Sommo Poeta, al Paradiso mandato diritto all’Inferno. Dico di Dante Alighieri, censurato in una scuola di Treviso. Un solerte professore, di quelli che purtroppo non mancano nella scuola italiana, un perfetto integrato (stavo usando un altro sostantivo) nella […]

​La censura secondo Montanelli

In tema di censura sono latore di un messaggio postumo di Indro Montanelli alla Sinistra Indignata. Rifiutandosi di unirsi ai comunisti nella lotta contro la censura scrive: “Onestamente non ci sentiamo di combatterla a fianco di gente che quotidianamente si appella alla coscienza nostra senza mai mostrarci quella sua e che anzi si ricorda di averne una […]

Ricordando il 24 maggio

Quando ero bambino il 24 maggio era festa a scuola, e la mia scuola elementare era in via XXIV maggio. Sapevamo pure l’inno dedicato a quella data. Eravamo ancora un paese, una nazione, con una memoria storica comune, festosa e dolorosa. Il 24 maggio del 1915 l’Italia entrò nella prima guerra mondiale. Un evento che sconvolse l’Italia, […]

Il dito di Giorgia nell’occhio di Mattarella

Ma davvero il premierato è un pericolo mortale per la libertà e la democrazia, e segna la svolta autoritaria e la conferma del cripto-fascismo del governo Meloni? Capisco le critiche nel merito della legge, capisco i dissensi e le riserve critiche sul suo funzionamento, capisco le divergenze di chi preferisce una democrazia delegata; capisco la […]

Ci salveranno i nascenti

La cicogna, in versione Dhl, mi ha portato lo scorso pomeriggio un vagone di neonati. Era di maggio, ero in mezzo a un tripudio di fiori nel nostro giardino, e ho ricevuto questo dono inatteso. Non aspettavamo nessuno, tantomeno neonati, l’età gravida è ormai lontana, passata per sempre. Eppure è arrivato un carico di creature, […]

La nostra patria è una canzone

Ci manca solo che la musica leggera entri nella Costituzione, magari insieme alla pizza, e potremo dire che l’Italia alla fine combacia perfettamente con lo stereotipo mondiale di pizza, mandolino e tanto ammore. Allora saremo finalmente all’altezza della nostra caricatura, quell’amabile macchietta con cui siamo dipinti nel mondo…  La proposta l’ha lanciata in una conferenza […]

Ma il Canfora messo a tacere è un altro

A Luciano Canfora che ha definito Giorgia Meloni “nazista nell’anima”, vorrei dedicare questa citazione di uno studioso serio e lucido, antichista pure lui, di pari livello e pari fama: “La prassi di tacciare di hitlerismo i propri avversari fa pena, è una forma grottesca nonché un’arma spuntata”. Giusto, chi l’ha detto? Il professor Luciano Canfora… Lo […]

Nemo è il profeta della patria europea

Lo diceva già il proverbio antico: “Nemo propheta in patria”: così Nemo, cantante non binario, sui generis, è stato eletto profeta canoro della non-patria europea. Nemo, che in latino vuol dire Nessuno, è svizzero e applica la neutralità anche al genere sessuale. Non ce ne saremmo mai occupati della notizia in sé, anche se ieri continuavano […]

Sartori contro la società multietnica

Oggi è il centenario della nascita di Giovanni Sartori, maestro di color che sanno nella scienza politica. Non ha insegnato solo agli studenti ma anche agli studiosi, e avrebbe voluto impartire lezioni di politica anche ai politici. La sua amarezza di consigliere inascoltato in tema di riforme e costituzione si stemperò nell’ironia fiorentina con cui seguì […]

La fortuna di essere vittime

Da qualche tempo è scoppiata una nuova epidemia: il vittimismo. Vero, presunto e presuntuoso. Dal caso Scurati al caso Canfora, ma anche prima, con Saviano, Lagioia e compagni, è una gara a figurare nel ruolo di vittime del truce regime meloniano.  Lo statuto speciale di vittime dà luogo a una serie evidente di conforti e […]

La guerra bussa alle porte dell’ospizio occidentale

“La Russia si è assunta la grande responsabilità storica di aver riportato la guerra sul suolo europeo”, ha detto Sergio Mattarella alle Nazioni Unite a New York. Per la verità, sul piano storico, la guerra in Europa fu portata dagli Stati Uniti venticinque anni fa, nella primavera del 1999, intervenendo in Serbia. E l’Italia fu […]

“Non resta che privatizzare la Rai”

Al decimo programma televisivo che denuncia in coro la nascita di un regime televisivo meloniano, al decimo annuncio in video del sindacato giornalisti Rai, Usigrai, che lo sciopero ha raccolto quasi l’ottanta per cento di adesioni contro la deriva autoritaria della Rai, e al decimo militante telesovietico che denuncia la Rai di regime perché nonostante lo sciopero […]

MARCELLO VENEZIANI: “Contro Vannacci l’Italia peggiore”

La discesa in campo del generale Roberto Vannacci sta portando a galla gli umori più ripugnanti dell’Italia peggiore. Non mi riferisco, come fanno di solio i media mainstream, a lui e ai suoi sostenitori, ma a quanti vogliono impedire al candidato, all’autore, al militare, di esprimersi, di incontrare il pubblico e di raccogliere proseliti. Ogni […]

MARCELLO VENEZIANI: “Ragazzi, scegliete rischi migliori”

Alcol, droga, velocità, farsi del male. È il quadrilatero maledetto in cui restano incastrati o schiantati troppi ragazzi. Un copione uguale coi soliti ingredienti: sui vent’anni, le solitudini di massa, il sabato notte, la discoteca, la velocità, l’alcol, il crack e le altre droghe. Colpisce la serialità di questi incidenti, la tragica prevedibilità, divenuta ormai una statistica […]

MARCELLO VENEZIANI: “La filosofia educa alla vita”

Ma poi a che serve la filosofia? Domanda di sempre, risposta di mai, sottile rimprovero di esistere nonostante la sua certificata inutilità. E magari sottintesa accusa d’impostura. Eppure la filosofia non riguarda solo i filosofi, o peggio i professori, cioè i cultori di quella scienza, come dicono le menti piccine, “con la quale e senza […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quello stupro di massa dimenticato”

Se cercate la madre di tutte le violenze alle donne, gli stupri e i cosiddetti femminicidi, dovete risalire a 80 anni fa nel centro-sud d’Italia. È il capitolo amaro e atroce delle cosiddette marocchinate. I singoli episodi di violenza e di abusi che si leggono quotidianamente e che suscitano ribrezzo e preoccupazione, impallidiscono di fronte a una vera […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il regista occulto”

Io so chi è il vero capo della sinistra in Italia, la figura più rappresentativa del mondo dem, attualmente in campo nel ruolo di massima visibilità e autorevolezza. Io so chi sostiene dall’alto il Partito Democratico, non lo abbandona ai suoi spettacoli indecenti, alla malapolitica e alle sue risse, le sue malombre e i suoi […]

MARCELLO VENEZIANI: “La società senza eredi”

Non siamo eredi, non lasciamo eredi. Non ereditiamo niente da nessuno, non lasceremo eredità di niente a nessuno. È questa, per dirla in breve e in modo diretto e brutale, la fotografia della nostra condizione oggi. Ogni vita è un fatto a sé. La sconnessione dal prima e dal poi riguarda in varia misura e a vari […]

MARCELLO VENEZIANI: “Ma quali sono i valori condivisi della repubblica?”

Passato il 25 aprile, con la sua onda di veleni, odio e rancori, resta nei fondali della comunità italiana un tema di fondo: quali sono i fondamenti irrinunciabili della nostra società, e dunque della nostra democrazia? Il partito unico del 25 aprile non ha dubbi: è l’antifascismo, solo l’antifascismo. A cui si sottomettono, con viltà e […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quando ci sarà la vera liberazione dal fascismo?”

Sarà davvero una festa, il 25 aprile, quando avverrà sul serio la Liberazione dal fascismo. Definitiva, irreversibile, generale. A ottant’anni meno uno dalla sua fine, sogno una cosa che ci è stata finora negata: la cessazione di questa gogna permanente, di questo discrimine perenne e manicheo, di questa divisione ideologica dell’umanità in giudicanti e giudicati […]

MARCELLO VENEZIANI: “Elogio dell’asino”

Ho trascorso un pomeriggio, una controra assolata di aprile, in una masseria pugliese a guardarci negli occhi e a studiarci con un’asina. Si chiamava Nina, dal pelo grigio-biondino e aveva nei suoi occhi qualcosa di arcaico, di naturale e di soprannaturale, superstite di un mondo perduto. Gli asini sono stati a lungo i più assidui compagni […]

MARCELLO VENEZIANI: “Sulla sinistra piovono Meloni”

È toccante lo spettacolo dell’esodo, la carovana di giornalisti e presentatori Rai, intellettuali e docenti costretti a lasciare le loro case, i loro uffici e le loro cattedre, sotto i bombardamenti del governo Meloni. Fuggono con carretti di fortuna dove hanno caricato le loro povere masserizie e si incamminano senza una meta, tra grida straziate, temendo […]

MARCELLO VENEZIANI: “Kant, la verità vale più della vita”

Il 22 aprile di trecento anni fa nasceva a Königsberg, dove poi sarebbe morto in tarda età, Il Filosofo Moderno per eccellenza e per antonomasia, Immanuel Kant. Se dovessi figurarlo sulla scena del pensiero mondiale, lo vedrei esattamente come lo vidi a scuola, anzi ancor prima, nella biblioteca paterna, dove Kant era di casa. Lo […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il “ladro di sogni” ha già scontato la sua giusta pena”

Ogni tanto il passato torna a farci visita e ci riporta indietro, sui suoi passi. Oggi è attesa la sentenza su Gianfranco Fini e i suoi famigliari per la brutta vicenda della casa a Montecarlo. Non entro nel merito del processo e se devo esprimere un pensiero in forma di sentimento, mi auguro – nonostante tutto – […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quella lettera mai scritta a Gentile”

Trent’anni fa, col neonato primo governo di centrodestra, il ministro delle poste Pinuccio Tatarella, vicepresidente del consiglio, emise un francobollo per ricordare i cinquant’anni dalla morte, dall’assassinio, di Giovanni Gentile. Trent’anni dopo, un analogo francobollo del governo di destra-centro viene emesso per ricordare il filosofo ucciso. Ricordo meritorio, come la mostra dedicata a Gentile, pur dal titolo […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’Europa è abortita”

L’ultimo atto a Bruxelles rivela cos’è davvero l’Unione europea: un aborto. L’Unione Europea non è mai nata, ha rifiutato di darsi un’identità, in compenso ora inserisce l’aborto tra i fondamenti etici e giuridici dell’unione. Lo fa non per un’esigenza pratica ma è una pura petizione di principio, una professione di fede e ideologia. Questa specie […]

MARCELLO VENEZIANI: “Spiragli di luce in terra ma Dio resta in ombra”

Con la dichiarazione Dignitas infinita, Papa Bergoglio ha acceso finalmente un po’ di speranza e di fiducia nei cattolici di sempre e nella gente di comune buon senso, che si riconosce nella realtà della vita, nei suoi legami più forti e non nelle ideologie e nelle pratiche diffuse che vogliono negarla. Il documento del dicastero della […]

“Mafie ideologiche e governi impotenti”

Ma come è finita la partita tra intellettuali e potere? Trent’anni fa, quando nacque il primo governo di centro-destra, esprimevo così il disagio bilaterale di chi viene definito intellettuale di destra: tra gli intellettuali non ti perdonano di essere di destra, nella destra non ti perdonano di essere intellettuale. E aggiungevo che a sinistra sono […]

“Non fu un genio, ma solo Eugenio”

La Repubblica ha celebrato con grande enfasi il centenario della nascita del suo Fondatore e Papa laico, Eugenio Scalfari. Da quando apparve a Papa Bergoglio, Scalfari completò il suo tragitto multicolore. È stato, come lui stesso rivendicava alla fine dei suoi anni con candore leggermente spudorato, fascista e antifascista, monarchico e repubblicano, anzi fondatore de la Repubblica, […]

“C’era una volta Marcello, il latin lover”

Marcello, ah Marcello. A cent’anni dalla sua nascita, a ventotto dalla sua morte, Marcello Mastroianni resta nell’immaginario collettivo, e nei suoi luoghi comuni, la rappresentazione verace dell’italiano: belloccio, serioso, loquace, latin lover e sex symbol, dalla voce un po’ nasale, inconfondibile ma senza tratti particolari. Tutti i grandi attori della commedia all’italiana erano in fondo […]

Dopo l’Occidente tramonta la globalizzazione?

La denuncia del declino dell’Occidente che si annuncia ormai da cent’anni, nacque da un’opera dal titolo grandioso e bugiardo, Tramonto dell’Occidente. Grandioso non solo per il successo che ebbe, né solo per il tempismo con cui venne alla luce, dopo la prima guerra mondiale; ma per la visione del mondo, l’impianto storico e drammaturgico, le […]

Le otto “i” che affossano la scuola

Ma in quale altrove si è cacciata la scuola, sparita dai radar pubblici e dall’interesse generale? Come se la passano le scuole, al di là dei piccoli episodi civetta che ogni tanto rimbalzano nell’informazione globale, tra ramadam, gendermania, bullismo e mobilitazioni? Ora che riprendono le lezioni dopo la pausa pasquale – retaggio vacanziero di una […]

MARCELLO VENEZIANI: “Sei poeta e ami il tuo paesino? Sei violento”

Voi non potete immaginare a che punto sta arrivando il regime di sorveglianza che si sta imponendo giorno dopo giorno nella nostra vita quotidiana, a cominciare dalle pieghe più marginali dei social. Devo raccontarvi un’esperienza, personale e non solo, che ci dice dove porta la demenza dell’Idiozia Artificiale (chiamata stupidamente Intelligenza Artificiale) ibridata all’ideologia woke. […]

MARCELLO VENEZIANI: “Kafka il corvo, lo scarafaggio e le sirene”

Franz Kafka non si perdonò mai di esistere e si perseguitò con la scrittura, si sentì gettato nel mondo, come un insetto cosciente e inerme, schiacciato dalla vita, dal potere e dall’insensata potenza del nulla. Non voleva tuttavia infierire sul prossimo, rovesciando sui lettori i suoi incubi; dispose di bruciare le sue opere inedite; bruciale […]

MARCELLO VENEZIANI: “La poesia dei paesini perduti”

Nei giorni di Pasqua vi consiglio un fioretto civile e sentimentale: andate a ritrovare un paesino del vostro passato. Fate visita a quel piccolo, vecchio, parente delle vostre origini; tutti abbiamo un piccolo paese nel cuore, nativo o adottivo, o sfiorato solo in un giorno d’infanzia o di gioventù. Portatevi come compagno di viaggio un […]

MARCELLO VENEZIANI : “La civiltà letteraria finisce e nessuno ci bada”

Ma che fine ha fatto il dibattito culturale, la controversia intellettuale, la sfida tra pensieri divergenti? Avete notizia di quella che un tempo era la critica letteraria, l’argomentata discussione di un testo, la disputa tra autori o quantomeno tra autori e recensori? Si, erano esercizi di élite, interessavano una minoranza colta, pur corposa; riguardavano i cenacoli […]

MARCELLO VENEZIANI: “Se la canzone riflette il male di vivere”

Spesso il male di vivere ho incontrato, poetava Eugenio Montale. Quel male di vivere s’insinua anche nella musica leggera, che pure esprime la voglia di leggerezza e di spensieratezza. La canzone e il nulla. Tema vago e vagamente minaccioso. Ne abbiamo parlato l’altra sera al Festival di popsophia ad Ancona, tra una canzone e l’altra. […]

MARCELLO VENEZIANI: “Prezzolini, Montanelli e il pensiero conservatore”

Davvero Giuseppe Prezzolini e Indro Montanelli sono stati l’espressione suprema del pensiero conservatore e della cultura di destra in Italia? E’ la tesi che anima l’intrigante libro a loro dedicato dai fratelli Giancarlo e Alberto Mazzuca, Le due voci, uscito l’altro giorno da Baldini&Castoldi. Il filo conduttore tra i due scrittori fiorentini è individuato ne […]

MARCELLO VENEZIANI: “Parità dei diritti anche per gli animali?”

Dopo il razzismo e il sessismo, arriva puntuale e fatale lo specismo. E’ il terzo mistero ideologico del nuovo mondo corretto (o capovolto) e denuncia la pretesa priorità dell’uomo sugli animali, il suprematismo umano rispetto alle altre specie. Si fa strada, con l’umanizzazione degli animali e la sostituzione degli affetti familiari con quelli per le bestie, la […]

MARCELLO VENEZIANI: “Corso accelerato d’imbecillità suicida”

Ma in che mondo ci stanno portando? Dunque ricapitoliamo la situazione per chi si fosse distratto, avesse perso il filo complessivo della situazione o si fosse messo in contatto con il mondo solo adesso, dopo aver vissuto da automa. Stando a quel che abbiamo appreso in questi giorni, noi dovremmo scendere in guerra con Putin, chiudere un […]

MARCELLO VENEZIANI: “Gentile fu ucciso dall’Intellettuale Collettivo”

A pochi giorni dall’ottantesimo anniversario della sua morte, la casa editrice Le Lettere della famiglia Gentile ripubblica con una mia nuova prefazione l’antologia che curai degli scritti di Giovanni Gentile, Pensare l’Italia (pp.248, 18 euro). Raccoglie le pagine più significative della sua filosofia civile: l’amor patrio, la tradizione italiana e i suoi autori, l’umanesimo del lavoro. Gentile sconta […]

MARCELLO VENEZIANI: “Ma c’è ancora chi ha una certa idea dell’Italia?”

Ma chi pensa ancora all’Italia? Una domanda che annuncia una desolata risposta o forse un tacere rassegnato mentre ci apprestiamo a non ricordare l’anniversario dell’unità d’Italia il 17 marzo. Eppure la prospettiva europea e globale non cancella gli stati, le nazioni, la vita dei popoli; le fughe in avanti non vedono la realtà in cui viviamo.In questa desolazione […]

MARCELLO VENEZIANI: “Primum vivere? No abortire”

Prima nel mondo, con orgoglio giacobino, la Francia ha inserito il diritto d’aborto nella Costituzione. A larga maggioranza, compresa una cospicua fetta della destra lepenista. Tanti esultano, molti tacciono, rari osano dissentire. Resta in solitudine la Chiesa cattolica a considerare un valore non negoziabile il diritto alla vita, fino a reputare l’aborto un omicidio, per […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il popolo vota a destra ma il potere vira altrove”

In America procede a grandi passi la marcia popolare di Donald Trump verso il ritorno alla Casa Bianca. In Portogallo il popolo tributa la vittoria ai conservatori e quadruplica i consensi alla destra radical-populista, quella che dice Basta. Era accaduto pochi mesi fa in Olanda dove il popolo sovrano aveva decretato la vittoria delle destre popolari. In […]

MARCELLO VENEZIANI: “La scomparsa dei cattolici non dipende solo dal Papa”

Ma la Chiesa, il mondo cattolico, le scuole cattoliche, le università cattoliche, l’editoria cattolica, la comunicazione d’ispirazione cattolica, il popolo dei credenti dove sono finiti, come mai non si fanno sentire mai sulle questioni decisive e rilevanti che riguardano gli orientamenti civili e culturali, l’arte, il pensiero, la scienza e la tecnologia, la letteratura, la […]

MARCELLO VENEZIANI: “I nuovi poveri non hanno nulla da raccontare”

Eccoli, i nuovi poveri. Non sono poveri di mezzi, bisognosi di mangiare, di vestirsi, di una casa; non sono poveri economici, come si dice per i migranti né fanno parte di quei milioni di cittadini, pensionati, che non riescono ad arrivare a fine mese. In una società che riconosce l’esistenza dei beni immateriali ci sono […]

MARCELLO VENEZIANI: “Proposta per un 8 marzo alternativo”

Per la festa della donna vi propongo un itinerario alternativo rispetto ai soliti temi, solite rivendicazioni tardofemministe e antimaschili. Un viaggio fuori porta alla scoperta del pensiero forte delle donne nel secolo da cui proveniamo. Niente mimose, cortei e magnate per sole donne, ma qualcosa di più serio e meno labile. Partiamo da un incipit […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il filosofo insonne nella notte dell’umanità”

Dieci anni fa, il 6 marzo del 2014, moriva Manlio Sgalambro, l’ultimo erede dall’antica scuola cinica; quest’anno è anche il centenario della sua nascita. Ateo, empio, nichilista la sua salma finì tuttavia nella chiesa del Crocifisso dei miracoli di Catania. Sgalambro, coerentemente col suo pensiero, non ha lasciato nessuna eredità filosofica e nulla poteva lasciare; semmai ha […]

MARCELLO VENEZIANI: “La dittatura woke contro la libertà e la civiltà”

L’Occidente è in guerra con l’Est – russo, medio ed estremo oriente – e con mezzo sud del mondo. Ma è in guerra prima di tutto con se stesso. Se non credete alle analisi e alle critiche, leggete le testimonianze dirette e le biografie. Dunque, parliamo di una ragazza veneta, progressista e radicale, che va a […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il bivio del pensiero moderno tra eterno e infinito”

Tra Napoli e Nola c’è un bivio dove si dividono le strade del pensiero, non solo la filosofia italiana ma la filosofia moderna: da una parte è il pensiero cosmico che va verso l’infinito, dall’altra è il pensiero storico che va verso l’eterno. Quello è il bivio decisivo in cui si divarica il pensiero al […]

MARCELLO VENEZIANI: “Alessandro, la gloria finisce in un bacio gay”

L’Occidente comincia con Alessandro Magno e finisce con lui. Fu lui il primo a demarcare i confini tra Oriente e Occidente, a combattere i persiani, a sentirsi erede di Achille che assedia con gli altri achei Troia, simbolo dell’Asia Minore. Fu lui il primo imperatore, il primo Caesar precursore dei cesari romani, a spingersi fino […]

MARCELLO VENEZIANI: “È barbaro rivalersi sull’arte, lo sport e la cultura”

Ottomila, diecimila artisti di tutto il mondo chiedono di escludere Israele dalla prossima Biennale di Venezia perché è in atto a Gaza un genocidio. Non pensavo che esistessero diecimila artisti viventi sulla faccia della terra, dico veri artisti. Aspiranti ce ne sono milioni, ma artisti da esposizione internazionale no. E immaginare gli artisti inquadrati in una specie di […]

MARCELLO VENEZIANI: “La solitudine di Giorgia”

Giorgia Meloni governa l’Italia senza rivali, neanche tra gli alleati e tantomeno all’interno del suo partito. È la ragione principale del suo successo ma anche dei suoi problemi. Nessun osservatore di buon senso può oggettivamente pensare che Elly Schlein e Giuseppe Conte possano costituire una credibile alternativa al suo governo, da soli o insieme. La fortuna della Meloni è […]

MARCELLO VENEZIANI: “Consolatevi, eravamo così già due secoli fa”

Ho trovato la descrizione perfetta dell’Italia d’oggi, anno di grazia Ventiquattro. È un catalogo meticoloso e amaro della condizione presente e una diagnosi precisa dei suoi mali e dei suoi agenti. Ma con una particolarità, davvero curiosa: è scritta, si, nell’anno di grazia e disgrazia Ventiquattro, ma di due secoli fa, esatti. E’ del 1824. […]

MARCELLO VENEZIANI: “Ma la colpa non è dei social”

È stato lui ad armare la mano omicida e suicida, a istigare il ragazzo o a spingere la ragazza all’atto drastico e violento, criminale o autolesionista. È stata la sua derisione, il suo insulto sessista o razzista, il suo sputtanamento, l’immagine intima resa pubblica, la tresca nascosta resa palese. È lui il vero colpevole, il […]

MARCELLO VENEZIANI: “La fine che fanno i dissidenti, a est e a ovest”

Da una parte c’è una vera autocrazia, dall’altra parte c’è una falsa democrazia. La morte di Alexei Navalny e la vicenda di Julian Assange possono essere sintetizzate in questo modo un po’ brutale. Da una parte un regime autoritario, erede della storia sovietica e zarista, viene accusato della morte di un dissidente, detenuto nelle sue prigioni e verosimilmente ucciso. […]

MARCELLO VENEZIANI: “Dopo trent’anni tutto si ripete, nonostante i fatti”

Trent’anni fa, il 1994, tornò il fascismo in Italia dopo mezzo secolo di esistenza clandestina. La discesa in campo di Silvio Berlusconi, la vittoria del suo centro-destra con i postfascisti di Alleanza nazionale, fu salutata come il ritorno del regime mussoliniano. Ne scrissero allarmati alcuni intellettuali, vari giornali e non poche riviste; ricordo le pagine di […]

MARCELLO VENEZIANI: “Chi minaccia la libertà in Italia?”

Ma davvero la libertà è in pericolo nel nostro Paese col governo Meloni? A dirlo, in verità, sono in pochi, e molti di quei pochi non ci credono nemmeno loro, lo dicono per una sorta di offesa d’ufficio, come c’è la difesa d’ufficio. Pochi scalmanati lo gridano nelle piazze, pochi partigiani lo ripetono sui giornali […]

MARCELLO VENEZIANI: “La favola dell’uccellino viola”

Voi non avete conosciuto Uccellino. Era un piccolo dio volatile, venuto dalla Svezia, che assumeva delicate sembianze umane. Si chiamava Kurt Hamrin, soprannome Uccellino, ed era la mitica ala destra della Fiorentina tra la fine degli anni cinquanta e la fine dei sessanta. Leggero come una piuma, con un tocco di palla lieve ma ficcante; le […]

MARCELLO VENEZIANI: “Elogio degli agricoltori col trattore tricolore”

L’Italia tifa per gli agricoltori. I sondaggi parlano di un consenso ampio della popolazione. Consenso tiepido, non militante, ma verace. Non succede mai: ogni protesta viene vissuta con fastidio dai cittadini, soprattutto quando riguarda settori vitali come i trasporti, la sanità, gli uffici pubblici, per le ricadute di disagio pubblico; anche le proteste studentesche non […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’inganno dell’amore libero”

La festa di san Valentino è un’occasione banale e venale per compiere una riflessione verace e non superficiale sull’amore. L’industria, il commercio e i media si sono impossessati da tempo di san Valentino con una sdolcinata campagna di propaganda e consumo. Il rischio di finire nel calderone delle banalità è assai alto, ma non è […]

MARCELLO VENEZIANI: “Amare come ritorno alla realtà”

Intervista a cura di Claudio Siniscalchi Marcello Veneziani è un intellettuale in perenne movimento. Vive a Roma, in Trastevere. Ma dopo due giorni avverte l’esigenza di scappare. La presentazione di un suo libro. Una conferenza. Una discussione. Un evento. Una visita alla natia Bisceglie. Ogni espediente è valido per filarsela dalla Città Eterna. Si ferma […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il ricordo, il palco, l’oblio”

La giornata del Ricordo coincide quasi sempre col festival di Sanremo, sicché si assiste ogni anno alla penosa trattativa Stato-spettacolo per elemosinare una pillola – piccola, fredda e svogliata – di memoria delle foibe sul palcoscenico canoro.  Orfana spaesata nel calendario delle ricorrenze, la Giornata del Ricordo ha mantenuto lo statuto di festa sottufficiale, coatta e minore, […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il disamore per la politica”

In un editoriale sul Corriere della sera, Sabino Cassese rilevava sconfortato la crisi epocale delle democrazie nel mondo. Sempre meno paesi sono retti da governi democratici, sempre meno abitanti nascono nei paesi democratici, sempre meno cittadini vanno a votare nei regimi democratici. Un deficit politico, demografico e istituzionale. Cassese passa poi ad analizzare le cinque ragioni di […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’abominevole fascismo è morto ma vive ancora”

Arrendiamoci. Dopo aver sostenuto per anni che il fascismo è morto e sepolto e nessun uomo di senno può pensare di riproporlo oggi, dobbiamo prendere atto che invece “il fascismo non è mai morto” come recita il titolo dell’ultimo pamphlet di Luciano Canfora, storico antichista e comunista non pentito. Saremmo negazionisti se ci ostinassimo a non […]

MARCELLO VENEZIANI: “Nausea da overdose di Sanremo”

Mi dice un amico: non vedrò il festival di Sanremo per nausea, come se l’avessi già visto, con tutte le anticipazioni e i programmi dedicati da mesi. In effetti arriviamo al fatidico Festival e non lo sopportiamo più dopo cento giorni di bombardamento televisivo quotidiano. Dovevano servire a promuovere l’evento e a generare l’attesa e […]

MARCELLO VENEZIANI: “Si riparte dall’amore”

L’Amore necessario è il mio nuovo saggio appena uscito da Marsilio dedicato alla forza che anima la vita e muove il mondo. Non è un saggio sull’amore romantico, sulla coppia, sull’eros ma un viaggio nelle varie forme dell’amore che coinvolgono corpi, anime e menti e muovono uomini, animali e forze della natura. C’è l’amore degli amanti […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’arte negata dal circo etno-sessuale”

A sette secoli dalla morte di Marco Polo, Venezia si candida a capitale mondiale della morte dell’arte, dell’occidente e dell’uomo secondo natura. Va in scena da aprile alla Biennale dell’Arte l’ennesima mostra nero-trans, a cura di un curatore queer brasiliano. Da anni la Biennale è un disco rotto: gracchia all’infinito il suo messaggio woke, antioccidentale e […]

MARCELLO VENEZIANI: “Partito Conformista Italiano”

Quale partito governa l’Italia? Il Partito Conformista Italiano, in sigla PCI. È un partito che travalica chi governa. E’ il partito che realmente determina l’agenda del Paese, il dibattito quotidiano, le priorità da affrontare; e che orienta chiunque abbia ruoli di potere, gestione e influenza nel nostro Paese. Il Partito Conformista Italiano esprime il Presidente […]

MARCELLO VENEZIANI: “La Rai, ultimo ritrovo dell’Italia pubblica”

Quest’anno la Radio festeggia i cento anni e la Tv i suoi settant’anni. Dai tempi dell’EIAR, la radio televisione italiana è stata lo specchio principale in cui si è riflessa l’Italia, il suo album di famiglia in movimento, il diario pubblico e privato di un’autobiografia collettiva; ma soprattutto è stata la principale azienda culturale e […]

MARCELLO VENEZIANI: “Ricominciare dall’amore, la nostra salvezza”

Da dove viene fuori il mio nuovo saggio dedicato a L’amore necessario, che esce oggi da Marsilio in libreria? Dov’è finito il critico del presente, il polemista? Potrei rispondere che non da oggi mi occupo di temi esistenziali che incrociano la vita col pensiero, i rapporti tra gli uomini e il vasto campo dei sentimenti, dei […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’Occidente contro il resto del mondo”

Il mondo che lascerà Joe Biden al termine del suo mandato è una bomba a orologeria, un pianeta ulcerato ed esplosivo, a sud come a est, tra scenari di guerra e tensioni internazionali, dall’Ucraina alla Palestina, a tutto il Medio Oriente, alla Corea, alla Cina. E dall’Onu alla Corte dell’Aia. L’odio verso l’Occidente è cresciuto nel […]

MARCELLO VENEZIANI: “2024, fuga dalla politica e dai giornali”

Qual è l’effetto Meloni sulla diffusione della stampa in Italia? Una vecchia tendenza dell’informazione di solito premiava in modo particolare i giornali all’opposizione dei governi in carica. E’ più facile e più esaltante fare un giornalismo contro; fa più notizia, capitalizza la critica permanente verso il potere. Stavolta invece il calo è generale e si accanisce […]

MARCELLO VENEZIANI: “Piano con l’autonomia ma a sinistra hanno la coscienza sporca”

Gli ultimi che possono protestare contro l’autonomia regionale sono le forze di sinistra, a partire dal Pd. Fu un governo di centro-sinistra nel 2011 a varare la sciagurata riforma del titolo V della Costituzione, poi sostenuta anche dal centro-destra, che è la premessa logica e necessaria all’attuale piano dell’autonomia. E non solo: neanche i 5 Stelle possono […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il nuovo conformismo che ci sommerge”

Intervista a cura di Nathan Greppi del Centro studi Machiavelli per il libro Wokeismo, cancel culture e oicofobia appena edito da Historica edizioni 1) Che differenze ci sono tra il politicamente corretto di oggi e i conformismi sociali delle epoche passate? Il conformismo è una tendenza permanente della società ma tradizionalmente attingeva al senso comune e alla […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quando il cinema ti riporta alla vita”

Buone notizie dal cinema. Non ci sono solo i prodotti stucchevoli del rococò woke, i film prigionieri nella trama e nelle immagini del modelli prefabbricati che sai già come si svolgono prima di entrare in sala, a colpi di gender, femministe, migranti, neri, green, nazifascisti, eterne vittime, eterni colpevoli, il Bene e il Male, il […]

MARCELLO VENEZIANI: “Lenin fu il vero padre del totalitarismo”

Quando morì Vladimir Illich Ulianov, detto Lenin, il 21 gennaio del 1924, la delegazione dei comunisti italiani al suo funerale non era guidata da Gramsci o da Togliatti, ma da Nicola Bombacci, per espressa volontà del Cremlino. Bombacci era il compagno italiano più vicino a Lenin; era a capo dei massimalisti rivoluzionari, guidò la scissione dei comunisti, […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’impossibile famiglia queer”

Michela Murgia aveva talento, carattere e ispida umanità. Agli antipodi dal suo modo di pensare, di vedere e di sentire, riconosco la passione civile che ci metteva nelle sue battaglie. Poi era insopportabile la sua intolleranza verso chi non la pensava come lei e che lei riduceva a fascista. Il suo ultimo libro postumo, Dare la […]

MARCELLO VENEZIANI: “Gramsci? No, grazie”

Giù le mani da Antonio Gramsci, hanno tuonato a sinistra quando il ministro della cultura Gennaro Sangiuliano ha osato proporre una lapide commemorativa del pensatore alla clinica Quisisana di Roma dove si spense nel 1937. Curiosa l’intolleranza bilaterale della sinistra: se il governo di destra celebra un autore di destra viene accusato di occupare manu militari la cultura; […]

MARCELLO VENEZIANI: “La gioia di pensare con gaia scienza”

Dedico questa riflessione su Nietzsche a Sossio Giametta, scomparso ieri, grande traduttore e interprete di Nietzsche e di Schopenhauer, autore di mirabili saggi e carissimo amico di antica data. “E’ stato il gennaio più bello della mia vita”. Così scrive da Genova Friedrich Nietzsche al suo amico Peter Gast. È il 1882, Nietzsche non ha […]

MARCELLO VENEZIANI: “C’era una volta il saluto romano”

Non prendete questa cicalata sul saluto romano per un pezzo di nostalgismo politico e nemmeno per una chiosa alla cerimonia di Acca Larenzia, di cui abbiamo già scritto, e un commento alle previste condanne per apologia di fascismo. Sarebbe surreale e insensato, fuori luogo, fuori tempo. Questo è puro vintage, racconto di colore, dove la nostalgia […]

MARCELLO VENEZIANI: “Ma la storia ha smesso di nuocere”

Cosa può insegnare la manfrina sui saluti romani per ricordare la strage di Acca Larenzia? Proviamo a sollevare lo sguardo dall’uso immediato della vicenda, dal trash invasivo che tutto pervade, dalle nauseanti, sciacallesche diatribe sul tema. E proviamo a contestualizzare le sgangherate polemiche in un quadro più ampio. La lezione che possiamo trarre dagli ultimi […]

MARCELLO VENEZIANI: “Bobbio restò prigioniero del Novecento”

Cosa resta oggi di Norberto Bobbio, a vent’anni esatti dalla sua morte? Cosa resta del suo pensiero, che a me pare inscindibilmente legato al Novecento e dunque inevitabilmente finito con il suo secolo.Come Benedetto Croce immaginò di riprendere nel secondo dopoguerra la civiltà liberale europea precedente al fascismo e alle due guerre mondiali, così Norberto Bobbio pensò […]

MARCELLO VENEZIANI: “Con le migliori intenzioni”

Ascoltavo gli accorati appelli alla pace di Papa Mattarella e del Presidente Bergoglio e mi chiedevo: ma servono davvero a qualcosa, convincono qualcuno, fermano le armi e le intenzioni di chi pratica guerra e violenza? No, non servono a niente, non convincono se non chi è già convinto o è solo impotente, incapace di fare del male. Ripetono solennemente […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’epoca del trash in politica”

Dall’inizio dell’anno l’evento politico più importante che ha diviso media, politici, opposizione e governo, è un pistolino che ha sparato, inteso sia come arma che come persona. Se n’è parlato per giorni. L’episodio in sé non meriterebbe commento se non si inserisse in una lunga scia di dibattiti, talk show, conferenze stampa, interventi parlamentari e […]

MARCELLO VENEZIANI: “A che serve la Rai”

La televisione compie oggi settant’anni ma nel celebrare il suo compleanno si omettono due dettagli storici non da poco. Il primo è che l’anniversario più importante di quest’anno, almeno come data, non è il settantennale della tv ma il centenario della radio, da cui nacque la Rai. La radio è la madre della tv, è l’incipit delle trasmissioni […]

MARCELLO VENEZIANI: “Sei funerali e un battesimo”

Come possiamo descrivere in uno sguardo sintetico l’epoca che stiamo vivendo? Non è il bilancio degli eventi di cronaca accaduti nell’anno trascorso ma la visione del mondo che si può trarre osservando le creste e gli abissi della nostra epoca, i processi che si delineano, i frutti e i detriti. A voler rappresentare la nostra […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’insopportabile moralismo dei venditori”

Ma cosa spinge un influencer e una ditta a far credere che il prodotto da loro venduto giova all’umanità, fa beneficenza a malati, poveri e bisognosi? La molla principale è cinica: vendere di più con la scusa di compiere una buona azione, battere la concorrenza, soprattutto se i prodotti industriali sembrano tutti più o meno […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il personaggio dell’anno stavolta non è umano”

Chi è il personaggio dell’anno del morente 2023? La ditta umana non ha sfornato quest’anno un protagonista assoluto, ma tanti deuteragonisti, e tanti scomparsi. Sicché, se vogliamo essere obiettivi e universali dobbiamo ammettere: il personaggio globale dell’anno è I.A. che non è il raglio di un asino, ma l’Intelligenza Artificiale. E’ lei, è essa, è costei, non […]

MARCELLO VENEZIANI: “Torniamo al mondo piccolo di casa nostra”

Com’era piccolo il mondo ai tempi in cui nacque Gesù Bambino. Era piccolo anche mille e duecentoventitré anni dopo, quando san Francesco a Greccio inventò il presepe, giusto otto secoli fa. O quando Dante scrisse la storia universale di tutti i tempi e dell’umanità, parlando in realtà quasi sempre di vicende accadute tra la Toscana e […]

MARCELLO VENEZIANI: “Chi vuole cancellare le tradizioni?”

Il Papa che così spesso si discosta, in atti, parole e omissioni, dalla tradizione cristiana e dal magistero della Chiesa, il parroco che fa il presepe inclusivo, femminista e fluido, il preside che lo vieta per non offendere atei e islamici, il musulmano che lo incendia in una chiesa, l’istituto universitario che vuole ribattezzare il Santo […]

MARCELLO VENEZIANI: “Elogio del presepe”

Ottocento anni fa, in vista del Natale dell’anno di grazia 1223, Francesco d’Assisi a Greccio mise al mondo il primo presepe. Era vivente, una rappresentazione teatrale sacra; poi sarebbero venuti i personaggi, le icone, i paesaggi ricostruiti, le belle statuine dei presepi nati dall’artigianato devoto. Il presepe è la rappresentazione più viva e compiuta della comunità […]

MARCELLO VENEZIANI: “Cattivi maestri e pessimi maestrini”

Appena citavi i cattivi maestri il primo nome che ti veniva in mente era Toni Negri. Era lui il cattivo maestro per antonomasia e per definizione. Ma è davvero così? No, non intendo redimere post mortem il professore padovano e rivalutare il suo velleitario radicalismo rivoluzionario, la sua sciagurata utopia. Ma ho uno sciame di […]

MARCELLO VENEZIANI: “Cretini ma presuntuosi, ignoranti ma arroganti”

I cretini sono sempre stati tanti al mondo. Gli ignoranti sono stati anch’essi una forza gigantesca nella storia dell’umanità. Gli arroganti pieni di sé sono stati una forza considerevole seppure non paragonabile alle prime due. Il mondo in fondo ha retto sulla separazione delle loro carriere. Ovvero la folla dei cretini e la massa degli ignoranti in fondo non […]

MARCELLO VENEZIANI: “La terrificante utopia di Elon Musk”

Melon Musk sarà il temibile centauro, metà premier metà magnate, che sarà protagonista oggi ad Atreju, la festa di Fratelli d’Italia. Per la precisione, Elon Reeve Musk, l’imprenditore sudafricano-canadese-statunitense, ammirevole e inquietante, torna sei mesi dopo in Italia, nuovamente ospite della Meloni, anzi ospite d’onore, con grande scuorno dei suoi avversari politici. Musk è l’uomo più ricco […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il pensiero clandestino di Andrea Emo”

L’11 dicembre di quarant’anni fa si spegneva a Roma Andrea Emo, nobiluomo veneto, discendente di dogi,  dopo una vita passata in ombra, tra case patrizie e palladiane, come la splendida Villa Emo Capodilista. Lasciò un mare infinito di pagine inedite, quarantamila. Pensieri abissali, solitudini stellari, perfino una militanza da missino, con candidatura al parlamento e […]

MARCELLO VENEZIANI: “Basta con l’intellettuale di destra”

Per la vulgata dominante l’intellettuale di destra è come il mostro di Lockness: non esiste ma genera timore, curiosità e ripugnanza. Ora che la destra è alla guida del governo, lo posso dire senza timore di passare per opportunista o per voltagabbana: finitela con l’etichetta di intellettuale di destra. Quella definizione, doppiamente grottesca, non ha alcun […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il secondo referendum truccato contro i Savoia”

Se è vero, come diceva Marx, che la storia si presenta prima come tragedia e poi come farsa, la vicenda del referendum truccato a Sanremo per impedire la vittoria di Emanuele Filiberto di Savoia al festival della canzone italiana, ne rispetta tutti i canoni. Il 2 giugno del 1946, dissero in quel tempo i monarchici, il […]

MARCELLO VENEZIANI: “Sulla Scala piovono bombe di idiozia”

Ma è possibile che nel dicembre del 2023, in un mondo così radicalmente cambiato, stravolto e smemorato, che non ricorda nemmeno quel che è successo pochi giorni fa, totalmente immerso in temi, problemi e scenari che non hanno precedenti, la piccola, spocchiosa setta degli intellettuali engagé non abbia nulla di meglio da fare che riproporre […]

MARCELLO VENEZIANI: “Florenskij, scienziato in nome di Dio”

Nel giorno dell’Immacolata, il più grande fisico e metafisico del Novecento veniva fucilato per ordine di Stalin. Lasciava moglie, cinque figli e una teoria infinita di opere, ricerche, studi ed esperimenti. Veniva ucciso in un giorno a lui particolarmente caro, dedicato alla Madonna che lui definiva “deipara”, perché aveva messo al mondo il figlio di […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quell’indimenticabile giorno dell’Immacolata”

Me li ricordo, la mattina dell’Immacolata del Duemila, Giovanni e Mimì, uno accanto all’altra a celebrare la messa nella piccola cappella di Villa Giulia per le loro nozze di diamante. Sessant’anni insieme, e con crescente insofferenza reciproca. I litigi della vecchiaia. Era stato un matrimonio d’amore, ma non avevano mai festeggiato lungo gli anni il […]

MARCELLO VENEZIANI: “Prima che sonnambuli, gli italiani si scoprono impotenti”

Qual è alla fine del 2023 il ritratto degli italiani? Il Censis ha scattato una fotografia verosimile del nostro stato d’animo e insieme del nostro stato civile e ha racchiuso l’autobiografia annuale degli italiani in una parola chiave, un’immagine e una condizione mentale: sonnambuli. Gli italiani sarebbero sonnambuli, un popolo in preda alla paura del […]

MARCELLO VENEZIANI: “De profundis per il maschio”

L’ultimo attacco alla società maschilista l’ha fatto Bergoglio e sembra un’estrema unzione. Bisogna smaschilizzare la Chiesa, ha detto il suo principale; anzi per lui uno dei più grandi peccati della Chiesa coincide con tutta la sua storia, struttura e tradizione, anche popolare: la prevalenza del maschile. Bergoglio da tempo ha abdicato al ruolo di Santo […]

MARCELLO VENEZIANI: “Proposta di resurrezione per Roma bocciata”

D’accordo, loro hanno i soldi, noi la decadenza. Ma possiamo sbrigarla così la brutta storia dell’Expo 2030 negata a Roma e conferita a Riad, con i nove decimi del mondo dalla parte degli arabi? Possiamo far finta di nulla che è stato preferito il deserto, la ricchezza e l’Islam alla prima città universale sulla faccia […]

MARCELLO VENEZIANI: “All’armi siam femministe, anzi fondamentaliste”

Dopo il femminismo venne il fondamentalismo. La deriva peggiore che va prendendo il movimento femminista, con i suoi impresari e interpreti politici, è il passaggio dalla denuncia di violenze, abusi e assassini ai danni delle donne alla generalizzazione delle colpe all’intero genere maschile e a tutti coloro che non condividono la loro ideologia. A uccidere una, […]

MARCELLO VENEZIANI: “Anche il femminismo è una forma di populismo”

Ogni tanto lo danno per morto e poi da qualche parte del mondo risorge. Dico il populismo, che sembrava una ricetta declinante e superata, insieme con la pandemia, che poi significa quasi la stessa cosa (pan e demos sono gli ingredienti pure del populismo, totalità e popolo). Il populismo torna a pulsare anche da noi […]

MARCELLO VENEZIANI: “Borges, la cecità del fato”

Cent’anni fa, nel 1923, nasceva sulle vie di Buenos Aires un poeta. Si chiamava Jorges Luis Borges, aveva 24 anni. In quella sua prima raccolta, intitolata Fervore di Buenos Aires, si prefigurava tutta la sua opera successiva, come scrisse lui stesso; lì in quell’edizione frettolosa, la cui copertina era un’incisione realizzata da sua sorella Norah. Le […]

MARCELLO VENEZIANI: “Alemanno e Rizzo contro il sistema”

Non condivido il sarcasmo e il corale disprezzo manifestato in questi giorni verso Gianni Alemanno e Marco Rizzo e la loro presunta alleanza “rossobruna”, come è stata definita dai media allo scopo di screditarla in partenza. Lo dico oggi in occasione del Forum per l’indipendenza italiana che ha indetto Alemanno a Roma, a cui parteciperà Rizzo. […]

MARCELLO VENEZIANI: “Riaprite quella porta”

Che vuol dire Metafisica concreta? Il cielo in terra, le stelle a portata di mano, per usare un linguaggio simbolico, puerile e metaforico. È permesso, è sensato, è concepibile ragionare di metafisica in un settimanale dedicato all’attualità e alla vita di ogni giorno? Dal punto di vista metafisico si, perché la metafisica, soprattutto quando è concreta, […]

MARCELLO VENEZIANI: “Sul potere e sul ritirarsi”

Maestro mio grande, ogni volta che mi avvicino al potere, mi allontano con rabbia e ribrezzo. So che non dovrei, perché la mia mansione profana mi conduce inevitabilmente a frequentare le stanze del potere. E poi so che nessuna città potrà mai sopravvivere senza lo scettro del comando e l’autorità. Il potere è causa di […]

MARCELLO VENEZIANI: “Non incolpate il passato dei mali del presente”

A vedere, leggere e ascoltare le furenti reazioni, i rabbiosi riti accusatori, la perdita assoluta di lucidità e l’esplosione di odio che ha innescato la barbara uccisione di Giulia, hai l’impressione di un contagio barbarico. L’odio si rivolge contro il maschio in generale, si accentua verso il maschio che non si vergogna di essere tale, […]

MARCELLO VENEZIANI: “Riscoprire Vico per riscoprire l’Italia”

Se volete riscoprire l’Italia dovete riscoprire la sua cultura, che è il suo blasone, la sua originalità e il solo, vero motivo di primato universale e di fierezza patria. Se volete riscoprire la sua cultura e la sua arte dovete ritornare al suo crocevia, dove s’incrociano la poesia e il mito, la letteratura e la […]

MARCELLO VENEZIANI: “Non era così brutta l’Italia del dopoguerra”

Ma era così brutta, odiosa e maschilista l’Italia dell’immediato dopoguerra, quando c’erano ancora i soldati americani per le strade? Ho visto il film di Paola Cortellesi, C’è ancora un domani, che primeggia nelle sale e gode di giudizi largamente positivi. Confesso che da amante del cinema sto diradando la mia assidua frequentazione delle sale perché non […]

MARCELLO VENEZIANI: “Perché Tolkien ammaliò i ragazzi di destra”

Tolkien e la destra, questo matrimonio non s’ha da fare: è ridicolo e patetico, secondo alcuni, è un’appropriazione indebita, secondo altri. Vi siete bevuti la testa, con gli hobbit non si governa un paese, dicono i primi. E i secondi intimano: giù le mani da Tolkien e dalla sua opera, non è roba vostra. Oggi […]

MARCELLO VENEZIANI: “Benvenuti nella società del rifiuto”

Passo davanti a una montagna di rifiuti nel cuore di Roma e mi viene da pensare che la nostra società, sommersa dai rifiuti, stia riducendo pure la vita umana a materiale in transito, destinata al compostaggio, alla discarica e all’incenerimento. Dell’umanità resterà solo un cumulo di rifiuti. La rapidità con cui cancelliamo la nostra storia, la […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quel pensatore grande che non fu confutato ma rifiutato”

Marcello Veneziani, l’8 novembre sei intervenuto a Coccaglio nella rassegna Sguardi oltre, affrontandoi il tema di “Rifiutati e rifiutanti”. La tua ultima opera, che è già alla terza ristampa, Vico dei miracoli. Vita oscura e tormentata del più grande pensatore italiano, edita da Rizzoli, narra la vita e il pensiero di un grande filosofo. C’è […]

MARCELLO VENEZIANI: “La divaricazione delle destre e delle sinistre”

Le guerre in Ucraina e in Palestina hanno riacceso due spaccature verticali nella destra e nella sinistra. Esistono, per dirla in modo approssimativo, una destra e una sinistra occidentaliste, filoamericane, filoisraeliane e una destra e una sinistra antioccidentali, antiamericane, filopalestinesi. Più sfumature intermedie. Le prime due vengono considerate “liberali” anche se sono poi propense alla […]

MARCELLO VENEZIANI: “Dopo il tramonto è sera ad Occidente”

Il tramonto dell’Occidente è alle nostre spalle. Viviamo ormai da tempo la sera dell’Occidente, e cresce il timore della notte che verrà. L’invasione russa in Ucraina, il conflitto in Israele e Palestina, e la percezione netta che il pensiero dominante in Occidente – che pure si configura come Pensiero Unico e globale sia in realtà minoritario […]

MARCELLO VENEZIANI: “Quel ravvedimento tardivo su Manzoni”

In questo autunno inoltrato l’Italia s’è desta e si è ricordata in extremis che quest’anno era il centocinquantenario della morte di Alessandro Manzoni. L’anniversario, in realtà era sei mesi fa, lo scorso 22 maggio, ma era passato in sordina; invece in questi ultimi mesi dell’anno fioriscono eventi su Manzoni, mostre, recite, convegni accademici e civili, persino […]

MARCELLO VENEZIANI: “La necropoli globale”

Da tre anni e mezzo, salvo brevi intervalli, passiamo da un incubo all’altro, e ogni tentativo di pensare altro, di parlare d’altro, di scrivere d’altro, è visto come qualcosa di inopportuno, di elusivo, quasi di vigliacco, oltre che di stravagante. Dai tempi in cui esplose il covid, nel marzo del 2020 a oggi, stiamo passando […]

MARCELLO VENEZIANI: “Le sette vite di Giuliano Amato”

Giuliano Amato gioca a tennis ma nel ruolo di pallina. Rimbalza da un campo all’altro, viaggia oltre le reti e si posa ora su un incarico e poi su un altro con lepida leggerezza. Il Giulianin fuggiasco. Nonostante il cognome, è il meno Amato dagli italiani: la ragione principale dell’odio popolare e bipartisan sono le sue favolose […]

MARCELLO VENEZIANI: “Identità, tradizione e negazione”

(Spunti dalla relazione che Marcello Veneziani ha tenuto al circolo dei lettori di Torino, per il Festival “Radici”) L’identità è un bisogno radicale dell’animo umano. Un bisogno naturale e culturale, personale e comunitario, su cui si fonda il riconoscimento di sé e il rispetto dell’altro; vale anche l’inverso. Non c’è dialogo che non avvenga tra […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il premier di consolazione”

Stavolta non è una chiacchiera, almeno così pare. Stavolta si fa sul serio. Dopo sessant’anni d’invocazione, arriva in Italia il Presidente eletto dal popolo. È un’idea che piace da tempo alla gran maggioranza degli italiani, anche se arriva in un momento in cui si pensa poco a riforme di questo tipo e si spera poco dai […]

MARCELLO VENEZIANI: “Vere e finte feste dei morti”

Faceva impressione ieri vedere bambini mascherati da vittime sanguinanti, coltelli che trafiggevano per finta i loro corpi e le loro teste; loro lo facevano per gioco ma tanti loro coetanei stanno vivendo adesso, sul serio, tra Palestina e Israele, quella tragedia atroce.Al di là delle sue antiche origini celtiche, Halloween è una fiction tardo-americana per […]

MARCELLO VENEZIANI: “La folle missione di insegnare l’Italia”

Ma si può davvero insegnare l’Italia e si può farlo ancora?Ho letto con spirito di condivisione, un filo di tenerezza e un groppo di disincanto in gola un libretto di Ernesto Galli della Loggia e Loredana Perla dedicato alla temeraria impresa. Insegnare l’Italia è il titolo, e senza il mio interrogativo. Il sottotitolo ne spiega l’ambito: una […]

MARCELLO VENEZIANI: “Da Omero a Disney, la parabola del mito”

Il sogno che ci ha allevati quando eravamo bambini aveva un nome mitico e famoso: Walt Disney. Era la versione infantile dell’american dream, il sogno americano a misura dei più piccoli, il magico mondo parallelo che nutriva e incanalava la fantasia puerile e faceva anche dei bambini dei piccoli consumatori in erba; di fiabe, fumetti […]

MARCELLO VENEZIANI: “Con chi ce l’ha Giorgia?”

Ma chi è il nemico di Giorgia Meloni? Con chi ce l’ha quando lei allude a quei meschini che si rotolano nel fango, acqua putrida che batte contro la roccia? Non sono i poteri forti, mi pare di capire, non è l’establishment, anche perché avendo collocato il suo governo all’ombra della Nato, di Biden, della […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’eccelso Leopardi, il pessimo Giacomo”

Giacomo Leopardi è il solo grande poeta e letterato del passato remoto che ancora vive nel nostro presente smemorato. Non Manzoni, non Foscolo, non Tasso, che lo stesso Leopardi pur considerava più grande di Dante né gli altri classici. A Leopardi si dedicano film, saggi, si celebrano perfino gli anniversari della sue poesie, come l’Infinito.Eppure […]

MARCELLO VENEZIANI: “La disfatta vittoriosa di Giorgia”

Mentre il mondo era in apprensione per la striscia di Gaza, l’Italia era in subbuglio per Striscia la notizia. Un paese tragico ma non serio si perdeva nel gossip sul fuorionda di Andrea Giambruno, sulle sue parole fuori luogo e le sue mani sul pacco, presto diventate virali più che virili nei social e nella […]

MARCELLO VENEZIANI: “Il cittadino è ripiombato nella solitudine”

La solitudine del cittadino. Italiano, europeo, contemporaneo. Vorrei sbagliarmi ma siamo piombati nella fase più acuta della solitudine globale di massa. Lo dico avvertendo lo stato d’animo serpeggiante e forse prevalente dei nostri giorni; il clima civile, politico, esistenziale che si respira. E lo dico dopo quel che è successo negli ultimi tre anni. Tre disgrazie […]

MARCELLO VENEZIANI: “L’Occidente è il peggior nemico di se stesso”

I massacri di Hamas in Israele e l’invasione dell’Ucraina sono stati letti come un attacco all’occidente che impone agli occidentali di schierarsi. Si tratta in realtà di due casi diversi: se l’attacco di Hamas ha una valenza ostile anche nei confronti dell’Occidente, l’invasione russa dell’Ucraina non era rivolta contro l’Europa ma mirava al più a […]

MARCELLO VENEZIANI: “La solitudine di un italiano che amava la tradizione”

Cinquant’anni fa usciva da Rusconi, Un paese umiliato. Era la radiografia spietata dell’Italia mortificata dalla “mezzacultura radical” che lo considerava un paese arretrato e incivile, perché legato alla sua tradizione civile e religiosa. L’autore era Rodolfo Quadrelli, un acuto scrittore e letterato, morto precocemente quarant’anni fa. Autore dimenticato, e negato per decenni dalla cultura dominante. Ma […]

MARCELLO VENEZIANI: “La Capitale impossibile”

È impossibile vivere a Roma, dicono i romani. Impossibile muoversi, trovare un parcheggio o un taxi. Impossibile sfuggire agli ingorghi del traffico tra le deviazioni di percorso a causa dei lavori per la metro C e in vista del Giubileo. Impossibile dormire in molte zone di Roma, infestate dalla più sguaiata movida. Impossibile trovare un cestino per […]

MARCELLO VENEZIANI: “Conservare o progredire? Nessuno dei due”

Ha senso dirsi conservatori e progressisti, che senso ha oggi conservare e progredire? Hanno chiesto a Luca Ricolfi e a me di “dialogare” a Libropolis, a Pietrasanta, su questo tema doppio. A pensarci fuori dalle divisioni ideologiche, conservare e progredire sono due funzioni naturali, vitali e necessarie della vita personale, comunitaria e pubblica. Come sistole e diastole, […]

MARCELLO VENEZIANI: “Io ci metto la faccia ma voi siate inclusivi”

Ci ho messo la faccia, per una società inclusiva, non lasceremo indietro nessuno… e lei che idea si è fatto? Ma non vi infastidisce il gergo petulante della conformità, con le sue frasi fatte e i suoi pensierini prestampati, che si ripetono in ogni lezioncina, talk show, articolo e intervista?Un tempo si prendevano in giro le […]

MARCELLO VENEZIANI: “Dov’è finita la filosofia italiana?”

Ma che fine ha fatto la filosofia italiana? A dirlo sembra di evocare un doppio fantasma: la filosofia, che va sparendo dall’occidente in cui nacque, e il pensiero italiano, giacché si è stabilito che la filosofia non ha patria né terra o confini, dunque non può avere legami col pensiero nazionale. Eppure ancora nel secondo […]

MARCELLO VENEZIANI: “Lo scandalo di Vattimo. Da star a mostro”

Per vent’anni e forse più, alla fine dello scorso millennio, Gianni Vattimo è stato il filosofo italiano più conosciuto nel mondo. Il pensiero debole, espressione coniata da lui e da Pier Aldo Rovatti, era diventata la sintesi e l’emblema della filosofia nell’epoca del postmoderno, del riflusso e della società nichilista, in cui la tecnica e il […]

MARCELLO VENEZIANI: “Dopotutto è solo un anno dal voto”

Ha perso il sorriso. L’ultimo atto di accusa nei confronti di Giorgia Meloni è che ha perso il sorriso, è afflitta e arrabbiata; dunque vuol dire che è in difficoltà, se la vede brutta. Non potendo attaccarsi ai fatti e ai misfatti si fa dietrologia, psicanalisi e patafisica, arguendo da uno sguardo, da un mancato […]