Quando Verdi divise l’Italia

Giuseppe Verdi non è stato solo un compositore, per l’Italia. E’ stato ed è tuttora il simbolo dell’unità della parte più bella e più sana del paese: W VERDI era la scritta che ai tempi del Risorgimento non era solo la testimonianza d’amore verso un grande della musica, ma era anche l’acronimo di Viva Vittorio […]

Il critico musicale

Vi sarà certamente capitato di uscire da una sala cinematografica, con la certezza di avere guardato un buon film, e, magari, la mattina dopo, di leggere sul giornale che quella sceneggiatura era assurda ed incoerente e che quell’attore che avevate tanto ammirato, recitava come un cane. Secondo lui. E forse vi sarà anche successo di […]

Quando la musica fa ridere…

La musica è un linguaggio, e, come una buona barzelletta, qualche volta, con le sue… battute (è proprio il caso di dirlo), riesce a far sorridere. Dove nasce l’umorismo, nella vita di tutti i giorni? Con l’imitazione della voce di una persona, di un verso di un animale, di un comportamento di qualcuno riprodotto con […]

No arte no party…

Se amate il politicamente corretto, vi prego, astenetevi dalla lettura di questo mio articolo: ve lo dico subito. Credetemi, non sono permaloso, non mi sentirò offeso se preferirete ignorarmi, oggi, e spero solo che mi rileggerete la prossima volta, dopo avere saltato questo giro. Bene, se siete arrivati a questo punto, vuol dire che avete […]

La cultura non è sempre complicata

Una volta, durante una mia conferenza sulla Storia della Musica, qualche tempo fa, chiesi al mio attento pubblico di fornirmi la ragione per cui era stata “inventata” l’Ouverture, che, come sapete,  introduce sempre un’opera. Le risposte sono state varie e, devo dire, piuttosto interessanti, anche se del tutto fantasiose. Ve ne riporto alcune. “L’ouverture è […]

Fiaschi d’autore…

C’è chi dice che coloro che hanno avuto una carriera musicale fortunata, hanno anche avuto la lungimiranza di considerare un insuccesso iniziale come una tappa necessaria, un trampolino di lancio, un’opportunità. E certamente così deve avere pensato anche Elvis Presley, che, nel 1954, si sentì dire dal manager Jim Denny, dopo il primo provino: “Non […]

Quando i Maestri emigrano

Giovanni Battista Lulli (Firenze, 28 novembre 1632 – Parigi, 22 marzo 1687). Antonio Vivaldi (Venezia, 4 marzo 1678 – Vienna, 28 luglio 1741). Antonio Salieri (Legnago, 18 agosto 1750 – Vienna, 7 maggio 1825). Luigi Cherubini (Firenze, 14 settembre 1760 – Parigi, 15 marzo 1842). Gioachino Rossini (Pesaro, 29 febbraio 1792 – Passy, 13 novembre 1868). Vincenzo Bellini (Catania, 3 novembre 1801 – Puteaux, 23 settembre 1835). I miei amici lettori saranno probabilmente sorpresi e perplessi per questo incipit che sembra più un elenco di epitaffi di famosi musicisti italiani (ne ho scelti solo alcuni, ce ne […]

Musica e società

La musica è una lingua, a tutti gli effetti, e non solo un linguaggio, come spesso viene definita: ha un suo specifico alfabeto, dispone di un ricco vocabolario ed ha molteplici registri espressivi. A differenza però di una qualsiasi altra lingua, il suo alfabeto è universale, e, anche se non si conoscono le note (corrispondenti […]

Non si può piacere a tutti

Diceva una famosa canzone degli anni Sessanta del simpatico cantautore francese Antoine: “Se lavori ti tirano le pietre/ non fai niente e ti tirano le pietre/ il giorno che vorrai/ difenderti, vedrai/ che solo pietre in faccia prenderai/ Se sei bianco ti tirano le pietre/ se sei nero ti tirano le pietre/ al mondo non […]

Quando la musica e’… impagabile…

Quando andate a fare la spesa, sono certo che non restate mai sorpresi quando il fruttivendolo, il salumiere o il fornaio, al momento della consegna della frutta, degli affettati o del pane, emette uno scontrino e vi chiede di pagare; giustamente siete anche preparati a saldare la parcella del notaio, dell’avvocato o dell’architetto, per un […]

Bravo o famoso?

Tutti, al giorno d’oggi, possiedono un televisore con decine di canali tematici che offrono una scelta variegata di grande attrattiva, ma negli anni Cinquanta, fino al 1961, la RAI offriva un solo canale ed aveva anche una funzione educativa, oltre che di intrattenimento. Il Maestro Manzi, con la sua storica trasmissione “Non è mai troppo […]

E se Beethoven non l’avesse scritto…?

Se mi rivolgessi al grande pubblico e chiedessi che cosa abbia scritto Carl Orff (1895-1982), oltre alla popolarissima “O Fortuna” tratta dai celeberrimi “Carmina Burana” (1937), probabilmente otterrei un’espressione di perplessità mista ad imbarazzo. Questo austero maestro tedesco ha indubbiamente creato, con questo brano, una delle pagine più intense, suggestive ed insieme popolari della Storia […]

Curiosità ed aneddoti della musica

Una delle domande che mi viene posta frequentemente da chi ha ascoltato una mia composizione, è: “Perché l’hai scritta?”Le risposte sono varie: spesso, però, ci sono degli aneddoti che accompagnano la nascita di un brano musicale e che mi diverto a raccontare a chi è interessato. Magari un giorno ve ne svelerò qualcuno anche a […]

A cosa serve il Direttore d’orchestra?

Quando incontro una persona per la prima volta ed il mio gentile interlocutore viene a sapere che sono un compositore ed un direttore d’orchestra, mi capita spesso di sentirmi fare la seguente disarmante e pungente domanda: “Ma a cosa serve un direttore d’orchestra?” Confesso che sinceramente, alcune volte, sono tentato di rispondere cercando, a mia […]

Maestro, Lei ha copiato!

“Un buon compositore non imita : ruba!”  Parola di Igor Stravinskij. Cari lettori, mi sembra di vedervi: vi state stropicciando gli occhi dalla sorpresa, avete  certamente un’espressione che esprime perplessità e – perché no? – anche incredulità… Vi capisco. Cosa vuol dire? Che Stravinskij ha copiato? Che questa sua affermazione è una chiara, nemmeno poi tanto imbarazzata, […]

Se Mozart fosse vivo oggi? Scriverebbe musica da film

Al giorno d’oggi, chi scrive ormai più opere o sinfonie? Se osserviamo i cartelloni dei grandi teatri musicali, vediamo che gli autori di questi generi sono appartenenti al passato: Mozart, Verdi, Rossini, Wagner, Beethoven, Schubert… Raramente troviamo autori contemporanei cimentarsi in queste forme musicali. La ragione? Per capirla, dobbiamo partire da alcune considerazioni: un musicista […]

error: Questo contenuto è protetto