2 commenti su “L’Odissea del centrodestra

  1. Non perché sono ottimista a prescindere, ma penso e spero che il voto del 25 settembre prossimo ci porterà un governo con in testa Giorgia Meloni.
    A meno che il Colle, sotto spinta della SX , nel caso in cui la maggioranza dei voti del CDX e di Meloni, non sia schiacciante, non architetti una nuovo ritorno in campo del super Mario ( ammesso poi che questi accetti, perché “sembra ” che le sue mire siano piuttosto la Presidenza della Repubblica).
    Certo, nel CDX ascoltiamo il solito ritornello:ogni Partito ha le sue priorità politiche e scelte dei candidati, ma poi sui temi importanti (non credo che esistano temi di scarsa importanza per il contribuente cittadino), si trova l’unità e si marcia compatti…
    Al momento credo che Giorgia Meloni sia indubbiamente la persona più preparata per la carica di Presidente del Consiglio. La si può accusare di filo europeismo-atlantismo (da Paragone), a me poi non piace ma comprendo la posizione della Meloni nel conflitto UK-Russia,ma per esempio, il tema di Presidenzialismo, almeno in parte,è quello che noi della Casa della Civiltà vorremmo fosse realizzato.

  2. Che il Centrodestra sia tutt’altro che unito è un fatto ovvio. Che la prospettiva di un eventuale Governo di Centrodestra sarà traballante è plausibile. Che Salvini, insieme a Berlusconi, saranno i principali avversari della Meloni è verosimile. La vignetta di Alex preannuncia un futuro all’insegna dei tradimenti politici e della ulteriore destabilizzazione dello Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: