4 commenti su “Grano: accordo Russia-Ucraina

  1. Draghi si è detto felice per l’intesa raggiunta: cioè la fuori uscita del grano da Ucraina . Tutti dobbiamo essere più sollevati. Quello che nessuno dice è che se siamo arrivati a esportare il grano , è grazie alla mediazione di Erdogan. Apro una parentesi perché recentemente su Fb sono stato contestato in quanto la notizia è ovviamente apparsa su tutti i media.Quello che voglio sottolineare è che Erdogan con questa operazione di mediazione si è guadagnato una posizione di primo piano nello scacchiere internazionale. Lo stesso Erdogan che è il più forte sostenitore dell’avanzata dell’ Islam in Europa. Ma questo concetto è duro da fare entrare nella testa della gente che poi si vanta di esere informata su tutto ma non riesce ad andare oltre alla notizia. Comunque è andata così e va detto che per Draghi, che ora si dice contento dell’operazione, e per tutta l’Italia è stata una occasione perduta per acquisire peso in politica internazionale e verso la Russia.

  2. Forse il «cattivo» Putin non è poi così tanto «cattivo». Di fronte al pane da garantire nelle nostre case, i cuori si inteneriscono e sboccia l’amore. Rappresentazione umoristica degli accordi all’insegna di un sano pragmatismo. Che promette bene se si mettono al centro gli interessi reali della gente e si accantonano gli interessi diabolici dell’industria degli armamenti e della grande finanza speculativa globalizzata.
    Magdi Cristiano Allam

  3. Caro Alex, buongiorno e grazie per illuminarci diuturnamente con le tue argute osservazioni. Molte mi hanno lasciata piacevolmente sorpresa e, non ti nego, di essere un pochino benevolmente invidiosa della tua singolare capacità di cogliere il lato grottesco della panoramica nazionale ed internazionale. Grazie con tutto il cuore di far parte della nostra “Casa della Civiltà. Con tutto l’affetto. Lia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: