2 commenti su “Alluvione e vittime nelle Marche

  1. È una tragedia umana che ci unisce nel cordoglio delle famiglie delle 11 vittime delle alluvioni che hanno colpito le Marche, ma che ci impone per l’ennesima volta non più una riflessione scontata ma la determinazione a agire affinché concretamente, e non solo a chiacchiere, il Governo investa e promuova una strategia straordinaria e urgente per la messa in sicurezza del territorio nazionale. Sulla carta l’Italia è uno Stato del cosiddetto «Primo Mondo», ma di fronte alle nuove vittime dell’ennesima tragedia causata dal dissesto idrogeologico provocato dall’uomo, ci riveliamo uno Stato del cosiddetto «Terzo Mondo». Il Presidente del Consiglio in carica Mario Draghi non sarebbe dovuto andare nelle zone dissestate per testimoniare la presenza del Governo e annunciare i solidi provvedimenti d’emergenza, ma per assicurare l’avvio di un piano concreto per la messa in sicurezza dell’insieme del territorio nazionale.

    Magdi Cristiano Allam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: