Andrò a votare perché mi illudo che se vince il centrodestra forse una certa deriva potrà essere rallentata. Forse non consentiranno l’adozione alle coppie gay, forse si ritarderà l’approvazione dell’eutanasia, forse….. Che tristezza!

Lo confesso: ho sempre votato Democrazia Cristiana fino a che è esistita. Mio nonno era comunista praticante e mio padre democristiano sino al midollo. A casa mia vivevo tutti i giorni vicende degne dei libri di Guareschi. Entrambi dicevano che se sei cattolico (oppure comunista) devi dare il meglio di te stesso: è con l’esempio che fai abbracciare le tue idee, non con le parole. Dove sono finiti questi uomini? Io ne ho trovato uno, Magdi …anzi ne abbiamo trovati tanti: gli amici della nostra Casa della Civiltà.
Torno per un attimo alle mie vicende famigliari: mia nonna era stata convinta da mio padre a votare DC. Mio nonno le diceva: “Non andiamo a votare, tanto non cambia nulla; io PCI e tu DC, ci annulliamo a vicenda”. Ovviamente di nascosto l’uno dall’altro andavano a votare, annullandosi a vicenda!
Come faccio a non andare a votare?
Bando alla nostalgia, sono convinto che chiunque vinca le elezioni, le decisioni non verranno prese in Italia e, in ogni caso, sia centrodestra che centrosinistra si equivalgono … nella mediocrità.
Allora perché votare? Perché mi illudo (si mi illudo) che se vince il centrodestra forse (e sottolineo forse) una certa deriva potrà (?) essere rallentata, ma non fermata. Forse per qualche anno ancora non consentiranno l’adozione alle coppie gay, forse per qualche anno ancora sui documenti si potrà leggere sesso maschile o femminile, forse si ritarderà l’approvazione dell’eutanasia, forse…..
Che tristezza!
Mi rendo conto che le mie motivazioni non sono assolutamente convincenti, ma andrò a votare lo stesso, con grande rispetto di chi la pensa diversamente da me (quasi tutti i miei amici!!!).

1 commento su “Andrò a votare perché mi illudo che se vince il centrodestra forse una certa deriva potrà essere rallentata. Forse non consentiranno l’adozione alle coppie gay, forse si ritarderà l’approvazione dell’eutanasia, forse….. Che tristezza!

  1. Il sano pragmatismo e la saggezza di chi sa ascoltare, ponderare, cogliere le opportunità ovunque si presentino. Gabriele Gatti incarna la certezza delle scelte che si fondano sui valori cristiani che sostanziano l’essenza della nostra comune umanità e che mirano a costruire un futuro migliori per tutti noi. Averlo come amico speciale è un dono inestimabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: