Featured Video Play Icon

Diego Fusaro, ideologo del Partito Ancora Italia, annuncia in un video la fine del suo rapporto con il Partito per il contrasto totale con il Presidente Francesco Toscano sulle scelte politiche e culturali. In particolare su Stati Uniti, Cina e Monsignor Viganò

Il filosofo Diego Fusaro, ideologo del Partito Ancora Italia, ha annunciato in un video dello scorso 2 agosto di interrompere la sua collaborazione con Ancora Italia.
«In questi ultimi mesi si è venuta producendo una vera e propria frattura tra la mia visione filosofica delle cose, che stava alla base del partito e della sua fondazione e l’indirizzo ideologico e politico assunto dal partito medesimo». Inizia con queste parole il video attraverso il quale filosofo Diego Fusaro annuncia di interrompere la sua collaborazione con Ancora Italia, in aperta polemica con il Presidente del Partito Francesco Toscano.
«Il mio è allontanamento dalla deriva dell’indirizzo culturale e politico di un partito che di fatto si è venuto trovando in posizioni distanti dalle mie. Un allontanamento non già dalle persone bensì dalla attuale deriva di indirizzo culturale e politico».
La rottura per Fusaro si deve alle «posizioni sideralmente distanti sul piano politico sia sul piano culturale».
Fusaro chiarisce tre principali divergenze sugli Stati Uniti, che lui considera il male assoluto in quanto espressione dell’imperialismo mondiale; sulla Cina che invece lui esalta come fortino della resistenza all’imperialismo mondiale; su Monsignor Carlo Maria Viganò da cui prende le distanze perché rappresenterebbe l’assolutismo divino.

3 commenti su “Diego Fusaro, ideologo del Partito Ancora Italia, annuncia in un video la fine del suo rapporto con il Partito per il contrasto totale con il Presidente Francesco Toscano sulle scelte politiche e culturali. In particolare su Stati Uniti, Cina e Monsignor Viganò

  1. Diego Fusaro è forse l’intellettuale più preparato e acuto della generazione sotto i 40 anni. Condivido quasi tutto quello che scrive. Non so se abbia proprio scritto il termine “esaltazione” riguardo alla Cina. Mi pare di aver letto in diversi suoi interventi che la Cina serve a controbilanciare.e avere una alternativa al monopolio del mercato USA nel mondo.
    Anche Toscano è un intelletto che ammiro, ma di cui non ho mai capito le motivazioni degli attacchi a Paragone, definendolo.integrato nel sistema mafioso dell’informazione. Forse perché accetta le interviste e gli danno un certo spazio nel mean stream? Un certo spazio lo danno anche al comunista non pentito Rizzo, con il quale, tuttavia, sta allestendo una lista elettorale che – mi auguro di sbagliarmi – non arriverà a sfondare la soglia di sbarramento del 3%.

  2. Era prevedibile che questo sarebbe successo: troppo distanti le sue posizioni da quelle di Monsignor Viganò, pur riconoscendo qualche punto di convergenza; Fusaro è comunque rimasto sempre un po’ a latere, più centrato sulla sua proposta filosofica che la condivisione reale di questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: